Perchè "Anima e Corpo"?
Get Adobe Flash player

Accedi con FB:

Powered by OneAll Social Login

Perchè "Anima e Corpo"?

Da un punto di vista fisiologico l’individuo deve essere considerato in termini olistici (olos in greco significa “tutto”, “intero”). Infatti, è ormai da tempo provato che i sistemi nervoso, endocrino e immunitario comunicano tra loro. Ciò significa che l’anima e il corpo non sono entità separate, ma interconnesse. Basti pensare che gli stessi neurotrasmettitori che operano in modo estremamente esteso sia nel cervello che nel sistema immunitario sono anche quelli più frequenti nelle aree neurali che regolano le emozioni.

E’ un’esperienza abbastanza comune per ognuno di noi quella di identificare le emozioni provate in base a sensazioni fisiche; così ci capiterà di sentire il cuore in gola o lo stomaco chiuso quando aspettiamo con ansia e un po' di timore il verificarsi di un evento tanto atteso, oppure impallidiremo e ci sembrerà di essere paralizzati dalla paura di fronte ad un evento spaventoso oppure ancora arrossiremo e tremeremo di rabbia di fronte ad un grave torto subito.

Riflettendo su queste ed altre analoghe esperienze si può sostenere che il corpo è lo sfondo di tutti gli eventi psichici e quindi considerare del tutto logico la presenza di uno stretto legame tra anima e corpo, il che implica una profonda ripercussione del benessere fisico sugli stati d'animo.

Il potere della mente è del 30%, quello del corpo è del 70%. Quando la mente lotta direttamente contro il corpo, essa risulta sempre perdente, perché il corpo è più forte. Se la mente decide di scalare una montagna e il corpo si rifiuta, la montagna non verrà scalata e l’individuo entrerà in tensione. La mente deve arrendersi alle esigenze corporee perché queste sono prioritarie, più importanti, più forti. Il corpo ha i suoi tempi, i suoi ritmi e la mente li deve rispettare. Spesso si nega al corpo il dovuto benessere e si costringe a ritmi stressanti. Questo equivale ad una dichiarazione di guerra dall’esito scontato. Le diverse tecniche di massaggi, agiscono come mediatori di pace tra le parti in conflitto. Infatti quando i muscoli si distendono, il sistema ipotalamico-ipofisario autorizza i capillari a distrarsi, il sangue a pervadere le fibre muscolari, a nutrire le cellule, a portare via i prodotti della “combustione” cellulare. Queste operazioni portano armonia nell’individuo. I rispettivi ritmi dell’anima e del corpo si allineano e si unificano, si attenuano dolori e tensioni dalle articolazioni, i muscoli si distendono e si rilassano, corpo e mente entrano in uno stadio di relax e armonia creando una circolazione sintonica delle energie, fonte di benessere, che faceva esclamare agli antichi: “mens sana in corpore sano”.

Ogni essere umano desidera felicità.

Ogni essere umano desidera una vita pienamente consapevole e serena.

Tutto ciò lo si può ottenere solo attraverso il raggiungimento e il mantenimento del benessere dell’anima e del corpo.

Condividi
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner